A oriente. Città, uomini, dei sulle vie della seta. /

ANNO PUBBLICAZIONE /
2011
PREZZO /
30,00 EURO
AUTORE /
AA.VV.
CURATORE /
Francesco D'Arelli, Pierfrancesco Callieri
STATO /
In catalogo
PAGINE TOTALI /
144
ISBN /
978883708878
COLLANA /
Soprintendenza Speciale Beni Archeologici Roma
LEGATURA /
brossura con alette
FORMATO /
24 x 24
LUOGO MOSTRA /
Roma, 21 ottobre 2011 - 26 febbraio 2012

Esposta in anteprima mondiale, la mostra a Oriente: città, uomini e dei sulle Vie della Seta (a cura dell'Istituto Italiano per l'Africa e l'Oriente, con la cura scientifica di Gherardo Gnoli, Pierfrancesco Callieri e Francesco D'Arelli) metterà in scena, sulla traccia di una mappa cinese di oltre 30 metri, risalente all'inizio del XVI secolo e rinvenuta recentemente in Giappone, la sovrapposizione di culture e religioni lungo le Vie della Seta, grazie allo scenografico allestimento di Studio Azzurro.

Quasi come lo svolgimento di un rotolo, il percorso porterà il visitatore a percorrere un affascinante ed interminabile viaggio, illustrato con materiali virtuali e con una selezione di importanti manufatti di varia tipologia, attraverso le Città che più animarono la via dal Mare Nostrum a Pechino, tra il II secolo a.C. e il XIV secolo d.C.

Il catalogo, arricchito da numerosi particolari della mappa e di interventi da specialisti del settore, si pone come un quaderno da viaggio alternativo che accompagnerà il visitatore nel suo percorso.

L'iniziativa si inserisce nel ricco programma della biennale internazionale di cultura dedicata ai paesi del medio ed estremo oriente con undici mostre di grande livello che spaziano dalla storia all'archeologia all'arte contemporanea e all'attualità.

Da ottobre 2011 a febbraio 2012 saranno coinvolti alcuni dei musei più prestigiosi di Roma (alcuni dei musei più prestigiosi (Museo dei Fori Imperiali ai Mercati di Traiano, Museo di Roma in Palazzo Braschi, Museo di Roma in Trastevere e Macro Future) e lo straordinario complesso delle Terme di Diocleziano, che per l'occasione riaprirà al pubblico due padiglioni.

Il comunicato stampa

Sito ufficiale